Illycafé Kaffeerezepte

Il piacere di un buon caffè in tante squisite varianti

s

Gustate il vostro caffè come in Italia

Con queste ricette, ogni vostro caffè sarà un successo. Espresso, cappuccino o latte macchiato. Qual è il vostro caffè Illy preferito?

Café crème o caffè con crema

Café crème o caffè con crema

L’espresso svizzero. Un caffè lungo completato da una crema densa.
Per preparare un café crème perfetto serve una buona macchina da espresso. Così la maggior parte dei tannini e delle sostanze amare resta sul fondo del caffè. Per il café crème si utilizza la stessa quantità di caffè in polvere dell’espresso, ma l’acqua erogata in pressione va quadruplicata. Per finire, l’espresso viene guarnito con un denso strato di crema spesso 3-4 mm.

Espresso

Espresso

Per un espresso a regola d’arte sono tre gli elementi indispensabili: caffè in polvere macinato fresco e ben compresso, una pressione di erogazione dagli 8 ai 9 bar e un tempo di estrazione preciso di circa 25-30 secondi. Ecco fatto!
Gli italiani amano la crema rosso-bruna con quelle graziose striature. Il giusto equilibrio tra componenti acide e amare. Il gusto deciso, ma rotondo. Queste sono le caratteristiche di un autentico espresso.

Espresso macchiato

Espresso macchiato

Il nome fa riferimento alla macchia ottenuta aggiungendo la schiuma di latte. Diversamente dal cappuccino e dal caffè latte l’espresso macchiato in Italia è apprezzato durante tutta la giornata e non solo al mattino.
Preparate il vostro espresso sul momento. Montate il latte e aggiungete nella tazza uno o due cucchiaini di schiuma.

Ristretto

Ristretto

Ristretto significa “corto”, dunque un espresso concentrato. Ci vuole la stessa quantità di caffè in polvere, ma solo due terzi della normale quantità d’acqua. Come lo si ottiene?
Impostate il grado di macinazione così da ottenere un macinato più fine rispetto a quello dell’espresso. In questo modo, con un’estrazione di 25 secondi, verranno erogati in totale 15-20 ml di caffè. Un caffè dal gusto intenso, che esalta soprattutto le note amare.

Caffè americano

Caffè americano

Il caffè americano non viene dall’America, ma affonda anch’esso le sue origini in Italia. Per i visitatori americani l’espresso europeo era troppo forte, tanto da portarli a diluirlo seduta stante con dell’acqua calda.
Preparate un espresso doppio (50 ml), versatelo in una tazza da cappuccino e poi diluitelo con circa 200 ml di acqua calda. Se preferite partire da un espresso semplice, aggiungete una proporzione adeguata di acqua. Non c’è una quantità d’acqua prestabilita, ma in genere il rapporto è di 4 a 1, ossia quattro parti di acqua a una parte di espresso.

Latte macchiato

Latte macchiato

L’elegante latte macchiato va servito in un bicchiere d’effetto. Diamo uno sguardo agli ingredienti di base: latte, espresso e schiuma di latte sapientemente separati. Un connubio di qualità e savoir-faire.
Riempite per un terzo il bicchiere con del latte freddo, poi un altro terzo con la schiuma di latte e, infine, versate l’espresso. Aggiungetelo direttamente dalla macchina del caffè o, se l’altezza di erogazione non lo consente, da una brocca, versandolo lentamente attraverso la schiuma di latte. Essendo meno caldo del caffè, il latte ha un peso maggiore. Se la preparazione è eseguita a regola d’arte riuscirete nell’intento di separare gli ingredienti.
In Italia il latte macchiato si consuma prettamente la mattina. In Svizzera, invece, lo apprezziamo durante tutta la giornata.

Caramel macchiato

Caramel macchiato

Una dolce e raffinata rivisitazione del latte macchiato.
Versate un po’ di caramello lasciandolo colare lungo la parete del bicchiere. Poi aggiungete 25 ml di latte freddo e, successivamente, 150 ml di latte caldo montato. Infine, versate l’espresso, guarnendolo con uno strato di schiuma di latte.

Caffè latte

Caffè latte

Il caffè latte tradizionale contiene una maggiore quantità di latte rispetto al cappuccino. Spesso è guarnito da una decorazione a forma di cuore o di albero.
L’ingrediente di base del caffè latte è un normale espresso, diluito con 210 ml di latte montato e ricoperto da una fine schiuma di latte. La schiuma di latte deve essere cremosa e sostenere il gusto dell’espresso.

Cappuccino

Cappuccino

In Italia, solitamente il cappuccino si gusta la mattina. In Svizzera, lo prepariamo a qualsiasi ora del giorno.
Riempite la vostra tazza fino a metà con un espresso. Dopodiché, versatevi 130-150 ml di latte montato, facendo in modo che alla fine sia ancora visibile un bordo di espresso. La schiuma di latte deve essere ferma e densa, più spessa rispetto a quella del caffè latte. Come tocco finale, il cappuccino va decorato con una spolverata di cacao, cosparso sullo strato di schiuma.

Cappuccino al cacao

Cappuccino al cacao

Per tutti quelli che sognano un caffè con più cacao.
Come per il cappuccino, versate il vostro espresso in una tazza e riempitela con della schiuma di latte calda. Disegnate due cerchi sulla schiuma con lo sciroppo al cacao. Poi, con un bastoncino, tirate lo sciroppo partendo dal bordo della tazza verso il centro. Ripetete l’operazione otto volte a intervalli regolari. Dopodiché fate lo stesso, questa volta partendo dal centro e andando verso il bordo. Infine, versate con attenzione un po’ di schiuma di latte al centro per creare del volume. Ecco a voi un caffè al cacao da sogno.

Caffè Arabica

Caffè Arabica

Quantità per porzioni: 1 caffettiera per 2 tazzine. Tempo di preparazione: 10 minuti. Cosa occorre: 2 cucchiaini di zucchero, 2 cucchiai rasi di caffè macinato, 1 pizzico 
 di cardamomo in polvere, caffettiera turca (Cezve)
Mettete nel bricco lo zucchero con 125 ml di acqua e mescolate. Aggiungete il caffè e il cardamomo e portate a temperatura continuando a mescolare.
Non appena il caffè sobbolle (si deve formare della schiuma sulla superficie), togliete il bricco dal fuoco e versate un terzo del contenuto nelle tazze.
Rimettete il bricco sul fuoco. Ripetete il procedimento e versate nuovamente la parte restante nelle tazze. Ora lasciate depositare la polvere di caffè e gustatevi la bevanda calda.

Caffè Bicerin

Caffè Bicerin

Godetevi il vostro espresso nella versione apprezzata a suo tempo dal Conte di Cavour, membro di un’antica famiglia aristocratica torinese.
Versate in una tazza da 1,5 a 2 cucchiai di cacao e mescolatelo con poca acqua calda fino a formare un composto cremoso. Poi aggiungete un espresso e cospargetelo con un pizzico di cannella. Coprite il tutto delicatamente con della schiuma di latte.

Qui trovate gli ingredienti giusti per le vostre creazioni.